Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

"L'arte dell'integrazione", ecco il nuovo numero di Vdossier

È on line il numero 2-2017 della rivista di approfondimento curata dai Centri servizi per il volontariato di Bologna, Brescia, Cremona, L'Aquila, Lazio, Marche, Messina, Milano, Padova, Palermo, Rovigo, Torino, Vercelli - Biella e CSVnet Lombardia

ANCONA - É uscito on line, e nei prossimi giorni sarà distribuito anche nelle Marche, il secondo numero di quest'anno di Vdossier, il periodico interregionale curato da dodici Centri di servizio per il volontariato (Bologna, Brescia, Cremona, L'Aquila, Lazio, Marche, Messina, Milano, Palermo, Rovigo, Torino e CSVnet Lombardia), che stavolta offre un approfondimento sulla questione, attualissima, dell'immigrazione in Italia, con numerosi articoli ed analisi di esperti, e con una particolare attenzione all'inclusione, oltre l'emergenza, attraverso storie di buona integrazione dei migranti nei territori.

Il tema è al centro di un acceso dibattito, a tutti i livelli, e nonostante la complessità del fenomeno, in continuo divenire, anche a seguito delle evoluzioni normative, questo numero di Vdossier ha scelto di trattarlo perché tocca da vicino i numerosi volontari e le associazioni impegnati nell'accoglienza e nell'integrazione dei migranti.
Non esistono dati precisi sull'attivismo a favore degli immigrati, ma il mutare della quantità e qualità dei flussi migratori sta producendo un cambiamento anche nelle risposte e nei servizi offerti dal Terzo settore.

Nel numero 2/2017, intitolato "L'arte dell'integrazione"
, la grande sfida dell'accoglienza e l'inclusione è affrontata dunque attraverso il punto di vista di una serie di docenti ed esperti in vari campi, e attraverso le storie, esperienze modello, buone prassi, che possono fare scuola nell'Italia di oggi e di domani. Perché le modalità tramite cui si racconta l'immigrazione possono fare la differenza.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui