Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Entra nel vivo il progetto di volontariato civico e ambientale “Longevità attiva" in corso ad Ancona

In programma al Parco della Cittadella un primo bilancio dell'attività, promossa da Comune di Ancona - Ufficio Città Sane, lnrca e Ada (Associazione per i diritti degli anziani)

ANCONA - Un primo bilancio ma anche un'occasione per la cittadinanza per conoscere le attività del progetto "Longevità Attiva", promosso dall'Ufficio Città Sane del Comune di Ancona al fine di incentivare la vita attiva nella terza età.
L'Ada Marche (Associazione diritti degli anziani), l'Inrca di Ancona e Città Sane si sono dati appuntamento il 28 settembre alle ore 10 al Parco della Cittadella di Ancona per incontrare la stampa e la popolazione, al fine di fare il punto sui primi mesi di attività e i risultati fin qui conseguiti.
In programma, infatti, anche la visita dei lavori realizzati nel parco dai volontari dell'Ada, oltre che le loro testimonianze, per far conoscere l'elevato valore del presidio che gli anziani hanno potuto garantire durante la stagione estiva grazie al progetto "Longevità Attiva".
Nei prossimi mesi, inoltre, saranno resi noti anche i risultati del monitoraggio scientifico effettuato dall'Inrca, al fine di determinare l'impatto delle attività sullo stato di salute psico-fisica degli stessi volontari.

"Longevità attiva", presentato lo scorso giugno presso il Comune di Ancona, è un progetto per incentivare la vita attiva nella terza età. Un percorso di volontariato civico ambientale, che vuole offrire l'opportunità di poter sperimentare una serie di attività da svolgersi all'interno dei parchi e dei giardini cittadini, attraverso pratiche di giardinaggio sostenibile, apportando anche un contributo attivo alla comunità ed alla propria città. Il progetto prevede interventi di manutenzione del verde, pulizia e sorveglianza all'interno di uno dei più bei parchi della città di Ancona, il parco della Cittadella, (a breve anche a Posatora) in collaborazione con l'associazione ADA, "Associazione diritti degli anziani", e con la partecipazione dell'Inrca – Irccs. Quest'ultimo, attraverso il coordinamento della dott.ssa Cristina Gagliardi del Centro Studi Economico Sociali per l'Invecchiamento effettuerà un monitoraggio scientifico costante finalizzato a determinare l'impatto del progetto sullo stato di salute psico-fisico dei volontari. Il progetto avrà la durata di un anno ed i volontari saranno accompagnati e seguiti nel loro percorso.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui