Menu
  • fb
  • flc
  • you
  • flc
A+ A A-

Tre giorni di meeting a Vienna per Snapshots From the Borders. Csv c’era.

Tre giorni di lavori intensi a Vienna per il secondo coordination meeting di Snapshots from the Border a cui Csv Marche, partner del progetto, ha partecipato con una delegazione. All’incontro viennese si sono riuniti rappresentanti dell’amministrazione pubblica e della società civile dalle piccole municipalità di tutta Europa, in un meeting dove si è fatto il punto sullo stato dei lavori del progetto e che ha visto il suo network, animato da 35 partner, uscire ancor più amalgamato e vitale.

 

(VIENNA) Scopo di Snapshots from the Border è quello di dare vita a una grande mobilitazione sui temi della accoglienza dei rifugiati e della migrazione, senza che questi restino ostaggio della paura. E di farlo a livello europeo e a partire dalle piccole municipalità che più vivono il fenomeno migratorio, per posizione geografica e per storia locale. Il network sta elaborando una strategia condivisa, alla luce dei propri saperi e delle esperienze. 

La prima giornata di lavoro, il 10 dicembre, si è tenuta all’House der Begegung di Vienna dove sono stati analizzati obiettivi, valori, risultati e traguardi da raggiungere nel corso del progetto che si avvia al secondo anno di attività. L’11 dicembre la delegazione si è spostata a Traiskirchen, cittadina di 20mila abitanti alle porte di Vienna, e località di confine dove sorge il più grande centro per migranti austriaco. Traiskirchen, negli anni 90 con la crisi dell’ex Yugoslavia, e poi con l’esodo di rifugiati siriani del 2016 che arrivavano attraverso i Balcani, è un luogo simbolo della situazione umanitaria in frontiera. In questa cornice, i delegati di Snapshot from the Borders hanno discusso dei risultati sviluppati nel primo tratto del progetto sulla base di ricerche e dati raccolti e hanno riflettuto sulle strategie da perseguire nel corso del restante cammino. Il terzo giorno, i lavoro sono tornati a Vienna e si sono soffermati sulle strategie comunicative da perseguire. 
Hanno partecipato all’incontro una sessantina di delegati da tutti gli angoli d’Europa: Dalla Spagna alla Bulgaria, da Cipro alla Svezia. Cvs si è unita all'incontro con una delegazione dell'area progetti e dell'area comunicazione. In un incontro che ha dimostrato la ricchezza di esperienze e punti di vista del panorama europeo, capace di unire le forze per un approccio umano e razionale alla dimensione delle migrazioni e delle frontiere.

Ultima modifica ilMartedì, 08 Gennaio 2019 12:50
Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui